MANI-ROSA-BIANCA 

“La bontà d’animo non è una maschera per ricoprire abissi,

né abito da cerimonia da indossare solo in qualche occasione …

non è una luce a intermittenza

o un vuoto da colmare con parole altrui

raccattate in giro o prese in prestito…

La bontà d’animo o c’è,

o non c’è,

e se c’è non strilla

o si vanta ammantandosi di penne di pavone,

ma traspare in ogni istante da quel che ognuno è e ognuno fa…

è una luce soffusa e discreta che irradiandosi accarezza tutto quello che

tocca”